Giovedì, 06 Settembre 2018 12:01

CON PEGASO CINEMA DAYS I MASTERCLASSER ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENIZIA: “GRAZIE GIFFONI PER QUESTA INDELEBILE ESPERIENZA”

La 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si è arricchita della presenza di sedici giffoners, tra i protagonisti dei Pegaso Cinema Days, tre intense giornate di approfondimento con i talenti del Festival veneto.

L’iniziativa, organizzata dall’Università Telematica Pegaso, ha coinvolto i masterclasser Chiara Bianchi (Milano), Aureliana Bontempo (Prato), Federica Buonaiuto (Bologna), Mario De Martino (Giffoni Valle Piana), Elena Digiorgio (Taranto), Alessandra Fabris (Venezia), Fabio Ferraro (Scalea), Bianca Giacalone (Trapani), Serena Iannantuono (Ferrazzano), Martina Liscia (Cagliari), Olga Mancini (Torino), Gaia Magliaccio (Potenza), Adriano Maria Murolo (Roma), Giorgia Nicolini (Perugia), Assunta Salerno (Montecorvino Pugliano) e Chiara Salviato (Padova).

“Fiondatici al Lido abbiamo avuto un accoglienza da star - commentano i ragazzi - entrando all’Excelsior, sotto lo sguardo di paparazzi e fan in attesa di Lady Gaga, abbiamo incontrato lo staff di Pegaso che ci ha accolti con la prima indimenticabile masterclass”. Ai giffoners, infatti, è stato dedicato un ricco programma di incontri, tra le attività proposte la presentazione dei case history di opere come “Il ragazzo più felice del mondo” di Gipi e “Saremo giovani e bellissimi” di Letizia Lamartire, alla presenza dei due registi e di Gianluca Pignataro (direttore marketing Fandango), Elisabetta Bruscolini (produttrice CSC) ed Elisabetta Biganzoli (Sugar Music). Altro interessante momento di confronto è stato il dialogo con alcuni dei più rilevanti professionisti del cinema, vincitori e candidati al David di Donatello, per comprendere qual è il processo che dà vita a un film di successo. La masterclass è stata condotta da Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano, insieme a Francesca Cima, Produttrice Indigo Film, Jasmine Trinca, Anselma Dell’Olio e Ivan Cotroneo. A chiudere il ciclo di incontri un’interessante lezione dedicata al genere documentaristico con i registi Francesco Patierno, autore di “Camorra” e Francesco Zippel, autore di “Friedkin uncut”.

“Tra tutte le masterclass a colpirci di più è stata senza dubbio quella con la giovane regista di “Saremo giovani e bellissimi” Letizia Lamartire - aggiungono - in molti si sono rivisti in lei, hanno sentito vicino il suo percorso e i suoi sogni e di sicuro tutti hanno gioito nel vederla emozionata alla prima proiezione del suo film in Sala Perla”. E continuano: “La Masterclass non ha saputo trasmettere solo tanta emozione, ma soprattutto tante competenze e consigli utili per noi aspiranti lavoratori nel mondo della settima arte. Attori, direttori marketing, produttori hanno snocciolato suggerimenti ed incoraggiamenti preziosi, dando un insight tecnico e pratico sui meccanismi di creazione e distribuzione di un’opera”.

Tanti gli spunti e gli stimoli di riflessione offerti ai giovani: “Un altro argomento particolarmente interessante di cui abbiamo avuto occasione di discutere sono i David di Donatello - spiegano - con Piera Detassis, Presidentessa e Direttrice Artistica dell’Accademia del Cinema Italiano, Francesca Cima, Anselma Dell’Olio, Jasmine Trinca e Ivan Cotroneo abbiamo potuto godere dell’esempio fulgido e brillante delle menti più illuminate del cinema italiano. Le nostre curiosità sul bilanciare la sceneggiatura con la regia, per produrre un film di successo internazionale, sono state soddisfatte lasciandoci pieni di ammirazione. L’ultimo dialogo, invece, è stato dedicato al genere documentaristico con Francesco Patierno e Francesco Zippel che hanno presentato i loro appassionati lavori a Venezia, un altro incontro indelebile per competenze e insegnamenti”.

Tre giorni che i masterclasser non dimenticheranno così facilmente: “Quest’esperienza ci ha dato molto, sia in termini professionali sia umani, anche se in pochissimo tempo. Un po’ come Giffoni che diventa la nostra seconda casa per dieci giorni - concludono i ragazzi - questo sogno si è avverato grazie al patrocinio prezioso dell’Università Telematica Pegaso in partnership con il Giffoni Experience. Tutto quello che abbiamo appena vissuto sarà sempre parte di noi. Non dimenticheremo le persone incontrare perché ognuna, seppur in modo diverso, è riuscita a segnarci emotivamente in così poco tempo”.

Last modified on Martedì, 11 Settembre 2018 12:28

locandina otzi