Venerdì, 03 Agosto 2018 16:10

AL FESTIVAL DELLA DIETA MEDITERRANEA, PATROCINATO DA GIFFONI EXPERIENCE, UNA MINI RASSEGNA CINEMATOGRAFICA DEDICATA ALL’AMBIENTE

Fino a settembre, inoltre, mostre, laboratori, escursioni e spettacoli. Organizzato dal Museo vivente della Dieta Mediterranea, l’evento è in collaborazione con Legambiente e il Comune di Pollica, e con il patrocinio morale della Regione Campania e del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Si è inaugurata sabato 21 luglio la terza edizione del Festival della Dieta mediterranea: l’appuntamento annuale, che si tiene a Pioppi nel meraviglioso Palazzo Vinciprova, vede un programma ricco di incontri, degustazioni, laboratori ed eventi speciali, tra cui la proiezione di 4 film selezionati tra i titoli dei Movie Days, le giornale di cinema per la scuola di Giffoni Experience. Quattro appuntamenti ad agosto con grandi film d’animazione: si comincia domani con “Richard - Missione Africa” (di Toby Genkel e Reza Memari, 2006), mentre mercoledì 8 sarà il turno de “La Canzone del mare” (di Tom Moore, 2014). Tanto divertimento con “Giotto, l’amico dei pinguini” (di Stuart McDonald, 2015) domenica 12, mentre la rassegna si concluderà giovedì 16 con “Il mio amico Nanuk” (di Roger Spottiswoode, 2014).

"E' con grande piacere che supportiamo questa importante iniziativa - ha dichiarato il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi - perché rispecchia e abbraccia i valori che, con Giffoni, portiamo avanti e sosteniamo da anni: il rispetto per la natura, per l'ecosistema e per l'ambiente, oltre all'educazione di ragazzi e adulti alla sana e corretta alimentazione. E' un vanto per Pollica e per la nostra Regione che in Campania si promuovano iniziative nate per valorizzare la Dieta Mediterranea, che nel 2010 è stata riconosciuta dall'UNESCO bene protetto, ed inserita nella lista dei patrimoni orali e immateriali dell'umanità".
 
L’evento, organizzato dal Museo vivente della Dieta Mediterranea, in collaborazione con Legambiente e il Comune di Pollica, ha il patrocinio morale della Regione Campania, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, e di Giffoni Experience. Collaborano al festival, inoltre, numerose associazioni pubbliche, private, locali e nazionali. Per oltre 50 giorni si accenderanno i riflettori sul Cilento e sulla città di Pollica, una delle sette comunità emblematiche della Dieta Mediterranea individuate in sede di dichiarazione Unesco. L’obiettivo è quello di celebrare e diffondere i sani principi della Dieta mediterranea, dalla corretta alimentazione allo stile di vita sostenibile.
 
Tra gli appuntamenti da segnalare, inoltre: la mostra d’arte del prof. Giuseppe Pesce e le visite al buio al Museo Vivo del Mare; gli appuntamenti della domenica mattina con il laboratorio in riva al mare “I fusilli cilentani”; i laboratori di cucina cilentana al Castello Capano, e quelli sulla lavorazione e decorazione della ceramica. E ancora spettacoli, showcooking, presentazioni di libri, letture e dialoghi intorno al cibo, sfilate e competizioni canore, oltre alle escursioni guidate, tra cui quella al Pozzo dell’Uva Nera, alla scoperta delle erbe e delle piante della Dieta Mediterranea. All’interno del programma, oltre a suggestivi concerti jazz sulla spiaggia, anche una rassegna di letteratura noir, con ospiti del calibro di Massimo Carlotto e Maurizio De Giovanni.

“Il Festival – racconta Valerio Calabrese, direttore dell’Ecomuseo della Dieta Mediterranea – sarà un’occasione per conoscere la Dieta Mediterranea a 360 gradi, raccontandola attraverso mille iniziative”. “La Dieta Mediterranea – ha aggiunto Enrico Fontana, responsabile nazionale Economia Civile di Legambiente – è in una sola parola: stile di vita. Partendo dalle produzioni di qualità fino ad arrivare alle caratteristiche scientifiche, dobbiamo essere bravi a comunicare che fa bene alla salute, all’ambiente, all’economia”.

Last modified on Venerdì, 03 Agosto 2018 17:17