Giovedì, 17 Maggio 2018 12:09

“UNA GIORNATA LEGGEND...ARIA” CON GIFFONI EXPERIENCE: IL DIRETTORE GUBITOSI PRESIEDE LA GIURIA

Venerdì 18 maggio, a partire dalle ore 15:45, si concluderà a Napoli la quarta edizione di “Una giornata leggend…aria. Libri e lettori per le strade del Vomero”, con l'evento finale. L’iniziativa, ideata e diretta da Bernardina Moriconi e organizzata dall’"Associazione Culturale Alberto Mario Moriconi" vedrà la premiazione della migliore performance da parte di una giuria presieduta dal direttore di Giffoni Esperience, Claudio Gubitosi.

Nata dall’intento di valorizzare le eccellenze del quartiere Vomero, la manifestazione quest’anno ha coinvolto oltre 800 studenti di ben 13 scuole superiori di I e II grado, e vanta la collaborazione del Master in Drammaturgia e Cinematografia della Federico II, dell’Accademia di Belle Arti, della Scuola Italiana di Comix, del Teatro Diana e di scuole teatrali come quella di Lucio Allocca. Tema di quest’anno, dopo l’edizione 2017 dedicata alle varie tipologie del genere comico, “F come…”, una positiva “istigazione” alla lettura su varie tematiche che abbiano attinenza con la lettera F.

Si comincia alle 15:45 in Via Luca Giordano presso “Il Clubino” di Piera Salerno, con una tammurriata a cura del gruppo “Danze Popolari Rollin” di Cosimo Alberti, e a seguire l’inaugurazione nel Teatro Diana con una lettura teatralizzata a cura degli studenti del Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia dell’Università Federico II di Napoli.

Gli studenti di 11 scuole napoletane superiori di I e II grado, a quel punto, si esibiranno in Via Scarlatti, intrattenendo anche i passanti con reading e performance su varie tematiche collegate alla lettera F: Fuoco e fiamme, Follia e fobia, Fiaba e favola, Fantascienza, Furbizia e falsità, Fortuna, Flora e fauna, Fantasy etc. Contemporaneamente in Via Alvino nella sezione “F” come Fumetto saranno presenti postazioni di fumettisti, disegnatori e sceneggiatori di graphic novel per illustrare i propri lavori, mentre alcune modelle della boutique “Geda Napoli” gireranno per le vie con abiti che richiamano il tema di questa edizione.

A partire dalle 18:15, infine, in Piazza Fuga e in collaborazione con la Libreria “Iocisto si terrà il momento conclusivo di reading e premiazione della migliore performance realizzata dalle scuole. La giuria, oltre che da Claudio Gubitosi, sarà composta da Giuseppe Gaeta, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, dal giornalista Stefano De Stefano e dall’attore Francesco Paolantoni. Il gruppo di studenti autore della performance vincitrice, infine, parteciperà a una giornata della 48esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 20 al 28 luglio 2018.

La scenografia sarà realizzata dagli studenti del Corso di Scenografia di Tonino Di Ronza dell’Accademia di Belle Arti e saranno coinvolti anche gli scrittori Roberto Bratti, Paquito Catanzaro, Emanuele Cerullo, Antonella Cilento, Amedeo Colella Gino Giaculli, Pino Imperatore, Davide Morganti, Antonella Ossorio, Martin Rua, Rosi Selo e Nando Vitali.

Questa manifestazione è nata quattro anni fa dallo sconforto nel vedere nel giro di pochissimi mesi chiuse le due storiche (e uniche) librerie del quartiere collinare - racconta Moriconi - mi sentivo orfana di qualcosa, priva di punti di riferimento (e soprattutto di possibilità di rifornirmi di libri). La preoccupazione era soprattutto per i giovani che sempre più si sarebbero disaffezionati ai libri e alla lettura relegando quest'ultima attività a uno dei tanti noiosi impegni scolastici.  Fu così che ebbi l'idea: essendo il Vomero un quartiere a vocazione prevalentemente commerciale, studenti di varie scuole si sarebbero posizionati all'intero o nelle immediate vicinanze dei negozi e avrebbero letti testi che avessero un'attinenza tematica con la merce esposta, come “Casa di bambola” di Ibsen per un negozio di giocattoli, o “Colazione da Tiffany” per le gioiellerie. L’intento è quello di valorizzare le eccellenze di un quartiere troppo spesso agli onori della sola cronaca nera e che invece presenta molte realtà che operano per il riscatto socio-culturale del territorio.”

Dopo l’esordio a febbraio con la “Giornata Bastarda”, organizzata con l’Università “Federico II”, e incentrata sulle riscritture in fiction televisiva e a fumetti della serie de “I Bastardi di Pizzofalcone”, dello scrittore Maurizio de Giovanni, la manifestazione ha avuto un altro momento significativo nel quartier di San Giovani a Teduccio dove, lo scorso 8 maggio, studenti e genitori si sono esibiti in varie performance prima nei locali del “Nest- Napoli Teatro Est”, e successivamente presso la “Fondazione Famiglia di Maria”.

Last modified on Giovedì, 17 Maggio 2018 14:10