Martedì, 15 Maggio 2018 13:11

“PASSEGGIATA IN SEDIA A ROTELLE”: GIFFONI EXPERIENCE RACCONTA LA DISABILITÀ INSIEME ALL’ISTITUTO "FRATELLI LINGUITI"

Spostarsi con gli occhi rivolti verso il basso per evitare gli ostacoli, fare i conti con gli scivoli spesso inesistenti e con l’inaccessibilità di alcuni luoghi: sono solo alcune delle problematiche in cui si sono imbattuti gli allievi dell’istituto comprensivo “Fratelli Linguiti” di Giffoni Valle Piana, durante la seconda edizione di “Passeggiata in sedia a rotelle”. L’evento, fortemente voluto dalla dirigente scolastica Sofia Palumbo e ideato dalla docente Giovanna Corcione, punta a sensibilizzare i più giovani sul tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche e sociali.

“Rinnoviamo questo appuntamento perché siamo pienamente convinti che possa essere la chiave per mostrare quanto i nostri comportamenti quotidiani influiscano sulla vita di chi è affetto da difficoltà motorie - ha spiegato la preside al pubblico in Sala Truffaut - voi ragazzi siete il futuro, il nostro obiettivo è quello di fornirvi tutti gli strumenti perché possiate diventare migliori di questa generazione di adulti. Ovviamente - ha continuato - la scuola da sola non può trasformare le cose, le competenze civiche passano anche attraverso la famiglia che deve essere la prima istituzione a schierarsi in questa battaglia formativa. Da parte nostra c’è tutta la volontà di continuare questo progetto, ampliandolo e migliorandolo sempre più”.

Tanti i lavori che gli allievi hanno voluto mostrare durante la mattinata: poesie, cartelloni, powerpoint e video hanno arricchito la giornata, comunicando quanto l’argomento sia sentito anche dai più giovani.

“La scuola non può abbattere le barriere architettoniche ma può sensibilizzare gli alunni - ha commentato la docente Corcione - la nostra speranza è che questi ragazzi possano trarre beneficio, per sé e per gli altri, da questa esperienza. Nel loro piccolo, da oggi, possono fare la differenza, evitando di lasciare la bicicletta davanti a uno scivolo ad esempio. Sono felice che al nostro fianco in questa sfida ci sia anche Giffoni Experience e l’amministrazione comunale. Il direttore Claudio Gubitosi, in particolar modo, ha da subito capito l’importanza dell’unione tra enti per la formazione e la didattica degli allievi”.

A sostenere l’impegno dei ragazzi in questo progetto, infatti, è stato anche Giffoni Experience che, insieme agli allievi Adele Marrandino, Alessandra Verace, Antonio Mele, Mario Marcello Cesaro, Valeria Scarpa e ai docenti, ha realizzato un cortometraggio didattico per offrire una prospettiva diversa e capire le difficoltà quotidiane che un disabile incontra.

“Iniziative come queste sono lodevoli e vedranno sempre il nostro appoggio - ha detto il presidente di Giffoni Experience, Piero Rinaldi - dal nostro canto cerchiamo sempre di offrire uguali possibilità a chi ha difficoltà, durante il Festival è forte il nostro impegno per mettere in campo attività inclusive, senza mai lasciare indietro nessuno”.

A lodare l’iniziativa è stata anche l’amministrazione comunale di Giffoni Valle Piana, rappresentata dal vicesindaco Angela Maria Mele: “La nostra amministrazione è da sempre vicina a Giffoni Experience e alle attività ideate dai nostri ragazzi. Oggi mi sono emozionata: la condivisione è sempre il miglior mezzo per sensibilizzare”. Concorde l’assessore alle politiche sociali, Eliana Malfeo: “Da sempre cerchiamo di fare del nostro meglio per attivare progetti inclusive su questa tematica. Di recente, grazie ad un bando regionale, siamo riusciti ad istallare una giostra per ragazzi disabili nel Parco Fellini. Un modo per far vivere, nel modo più sereno possibile, uno spazio comune”.

Last modified on Martedì, 15 Maggio 2018 16:33