Sabato, 17 Febbraio 2018 12:59

20 GIFFONERS ALL’ANTEPRIMA DE “L’ISOLA DEI CANI” DI WES ANDERSON: ECCO COME ADERIRE

Grazie alla collaborazione tra Giffoni Experience e 20th Century Fox puoi partecipare all’imperdibile première scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La bellezza del Giappone incontra la nobile lealtà canina. È una storia d’amore tra un ragazzino e il suo amico a quattro zampe smarrito a caratterizzare il secondo film di animazione in stop motion (dopo “Fantastic Mr. Fox”) del regista texano Wes Anderson: “L’Isola dei cani” (Isle of Dogs). L’opera, che ha inaugurato la 68esima edizione del Festival di Berlino, è ora pronta a presentarsi anche al pubblico italiano. Mercoledì 21 febbraio, alle 18:15 nel The Space Cinema Moderno di Piazza della Repubblica di Roma, il nuovo lavoro di Wes Anderson sarà proiettato in anteprima e - grazie alla collaborazione tra Giffoni Experience e 20th Century Fox Italia - 20 giffoners avranno l’occasione di partecipare all’indimenticabile evento. Le richieste di adesione dovranno essere inviate via email, inserendo i propri dati, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., per essere inseriti gratuitamente in lista.

Il film, che arriverà al cinema il prossimo 17 maggio, ci trascina in un futuro distopico. Siamo nel 2037, la crescita incontrollata dei cani e la diffusione di una misteriosa “influenza canina” impone al sindaco della città di Megasaki, nell'arcipelago giapponese, di adottare una drastica misura d'emergenza: mettere in quarantena tutti i cani del Paese, segregandoli su un'isola destinata all'accumulo di rifiuti e immondizia. In seguito alla scomparsa del suo cane da guardia Spots, un dodicenne di nome Atari Kobayashi (voce affidata a Koyu Rankin) dirotta eroicamente un piccolo aeroplano e lo pilota fino all'Isola dei cani. Dopo il brusco atterraggio, viene soccorso da un manipolo di meticci, disposti a tutto pur di sfuggire alla deprimente condizione in cui versano. Commossi dal coraggio e dalla devozione del ragazzino nei confronti dell'animale domestico smarrito, Capo (voce originale di Bryan Cranston), Rex (Edward Norton), Boss (Bill Murray), Duke (Jeff Goldblum) e King (Bob Babalan), si impegnano a proteggerlo dagli uomini che gli danno la caccia e scortarlo nel pericoloso viaggio che deciderà il destino dell'intera Prefettura.

Non è un film pensato solo per i più piccoli, “L’isola dei cani” vanta un umorismo complesso e sofisticato - segno distintivo che negli anni ha caratterizzato tutte le opere di Wes Anderson - e che sicuramente stregherà anche il pubblico adulto.

Media