Martedì, 13 Febbraio 2018 13:03

OBIETTIVO ALLUMINIO 2018: IL CONCORSO SCUOLA DI CiAl CHE PREMIA 20 GIOVANI FOTOGRAFI E VIDEOMAKER

Cos’è l’alluminio? Come viene utilizzato? Quali sono le sue qualità? Il concorso Obiettivo Alluminio – Rinascere all’Infinito giunge alla sua XI edizione e continua a sensibilizzare i giovani sui temi della raccolta differenziata dell’alluminio, materiale riciclabile all’infinito e al 100%. Il progetto, promosso da CiAl su tutto il territorio nazionale e dedicato agli studenti delle scuole superiori di ll grado, è in collaborazione con il Giffoni Film Festival ed è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente.

A partire da oggi, 13 febbraio, la segreteria del concorso consegnerà a tutte le 5mila scuole superiori italiane un kit di supporto, invitando alunni e insegnanti ad aderire all’iniziativa, che è anche un’offerta formativa a carattere ambientale: i vincitori, infatti, entreranno a far parte della giuria della 48esima edizione del Giffoni Film Festival, che si terrà dal 20 al 28 luglio 2018.

Una grande novità segna questa XI edizione: i ragazzi potranno partecipare, infatti, non solo con un filmato interamente realizzato da loro, dallo storyboard al montaggio finale, che racconti l’uso quotidiano dell’alluminio: gli imballaggi, la raccolta differenziata e il valore del suo riciclo, ma anche con una singola foto o una serie di foto  (da 3 a 6 immagini) che raccontino una storia legata al mondo del dell’alluminio, all’uso degli imballaggi, alla raccolta differenziata o al riciclo. Il termine ultimo della consegna dei lavori da parte degli studenti è il 24 maggio.

Saranno due i temi principali in cui gli studenti potranno cimentarsi: “L’Alluminio che ci circonda” e “Alluminio, materiale sostenibile ed eterno”. Tutte le informazioni utili saranno reperibili – oltre che attraverso il materiale didattico consegnate alle scuole – sul sito web dedicato: obiettivoalluminio.it e sui canali social Youtube,  Instagram, Facebook e Twitter di CiAl.

I vincitori di “Obiettivo Alluminio” saranno in tutto 20, 10 videomaker e 10 fotografi che avranno presentato rispettivamente le 10 migliori opere video e le foto più rappresentative dei temi proposti, e saranno annunciati il 15 giugno. Ogni vincitore della categoria “videomaker” avrà la possibilità di entrare nella giuria del Giffoni Film Festival e riceverà in premio una camera digitale, per poter essere un perfetto reporter ambientale per conto del Consorzio CiAl, mentre ogni vincitore della categoria “fotografo” riceverà in premio una camera digitale. Saranno due i criteri che stabiliranno i vincitori: 8 videomaker e 8 fotografi verranno scelti da una Giuria formata da esperti del settore didattico e ambientale; 2 video maker e 2 fotografi invece, verranno scelti dal pubblico del web che segue CiAl e le sue attività online.

CiAl punta - insieme con il Giffoni Film Festival, con cui collabora da diversi anni - a promuovere una didattica ambientale coerente e facilmente fruibile dai più giovani. I vincitori, infatti, oltre a entrare a far parte della giuria di Giffoni, saranno ospitati durante tutti i giorni della manifestazione e costituiranno la “Giuria Ambiente”, che assegnerà il Premio CiAl per l’Ambiente, riconoscimento ufficiale del Festival giunto alla XIII edizione, e rappresentato da un Grifone – simbolo di Giffoni – realizzato in alluminio ricilitato. Gli studenti vincitori, quindi, sceglieranno fra le pellicole in concorso quella che meglio rappresenta le tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile o l’autore che ha meglio rappresentato nel suo film uno stile di vita e un modo consapevole di affrontare il rapporto con l’ambiente e il mondo circostante. Armati di video camera, i dieci vincitori videomaker vestiranno i panni degli inviati speciali, riprendendo i momenti salienti del Festival e intervistando ospiti e coetanei.

Last modified on Martedì, 13 Febbraio 2018 13:21