Lunedì, 11 Dicembre 2017 12:37

“Green Economy, Turismo e Cultura”: la chiave di crescita per il Sud raccontata dal premier Gentiloni al forum de Il Mattino

Tra gli interventi che hanno arricchito la mattinata di lunedì 11 novembre anche quello del direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi

 

“Il Mezzogiorno deve scommettere su quelle che sono le sue vocazioni: green economy, turismo, cultura, innovazione e ricerca”. Con queste parole il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha inaugurato “Avere 20 anni al Sud: le ragioni per restare e per tornare”, l’evento organizzato dal direttore del quotidiano “Il Mattino”, Alessandro Barbano. Tra gli ospiti presenti, lunedì 11 dicembre, al Teatro Mercadante di Napoli, anche il direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi, il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda; il Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti; il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia; il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

“Abbiamo davanti un'occasione e dobbiamo guardarci in faccia ciascuno con le proprie responsabilità”, ha esordito il Presidente del Consiglio. “La sfida del lavoro per i giovani del Sud esiste da lungo tempo, ma il contesto europeo e globale dell'economia, oggi ci dà l'occasione per dare risposte. Anche con risorse limitate bisogna concentrarsi sul lavoro e i giovani: così è congegnata la legge di bilancio e così, sono certo, maggioranza e forze parlamentari la faranno uscire fino all'approvazione finale prima della pausa natalizia. Il Sud e i giovani del Sud non ci perdonerebbero se sprecassimo questa grande occasione”.

Dopo Gentiloni - e altre testimonianze di ragazzi che hanno scelto di restare in Campania nonostante le difficoltà - è toccato al presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca: “Dobbiamo fare di più, è del tutto insufficiente il quadro legislativo attuale per affrontare le dimensioni del problema disoccupazione giovanile al Sud, bisogna liberare l'Italia dal groviglio burocratico, amministrativo, giudiziario che paralizza questo Paese”. Poi ha aggiunto: “200mila laureati sono andati via negli ultimi 15 anni dal Mezzogiorno, il Centro Nord ha recuperato i posti perduti negli anni della crisi, nel Sud invece siamo sotto di 400mila unità. La questione economica e sociale può diventare anche democratica, rischiamo la desertificazione delle aree interne, di perdere il capitale umano più prezioso che abbiamo”.

L'ultimo applauso è andato ad un grande innovatore del nostro Sud: il direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi. “Giffoni è sempre più un 'caso' di studio - ha affermato - veniamo riconosciuti come qualcosa di diverso, unico. In questi mesi ho incontrato 700 giovani, uno ad uno, non per guardare i loro curriculum ma per conoscere le loro storie, le loro ambizioni. Solo così si possono carpire le capacità di un ragazzo all’inizio del proprio cammino professionale. Ci stiamo avviando verso la trasformazione di Giffoni Experience in Opportunity: non vedo l’ora che arrivi il 2020 per poter dare a 300 ragazzi l’occasione di lavorare nella nostra Multimedia Valley”.

Last modified on Martedì, 12 Dicembre 2017 12:54