Sabato, 09 Dicembre 2017 11:37

Al Teatro Mercadante di Napoli istituzioni, cultura, politica e innovazione si incontrano: “Avere 20 anni al Sud: le ragioni per restare e per tornare”

Lunedì 11 dicembre, dalle ore 10:30 fino alle 18:00 al Teatro Mercadante di Napoli, verrà presentata una nuova, grande iniziativa promossa dal direttore del quotidiano Il Mattino Alessandro Barbato. Sarà una giornata di confronto sui temi del lavoro, del Mezzogiorno e dei giovani: “Avere 20 anni al Sud: le ragioni per restare e per tornare”.

Aprirà i lavori il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Seguirà la prima sessione della giornata, durante la quale interverrano il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris; il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca; il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II" Gaetano Manfredi; Vincenzo Boccia, Presidente Confindustria; Massimo Inguscio, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche; Adriano Giannola, Presidente della Svimez; gli economisti Roberto Perotti e Gianfranco Viesti; il filosofo ed editorialista del Mattino Biagio de Giovanni

Ad inaugurare la seconda sessione, invece, il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, a cui seguirà un dibattito che vedrà impegnati il Direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi; il Segretario Generale FIM-CISL Marco Bentivogli; il Direttore generale della Banca di Credito Popolare Felice delle Femine; lo startupper Adriano Farano; l’economista Oscar Giannino; il Direttore generale del Banco di Napoli Francesco Guido; il filosofo Aldo Masullo; il fondatore di ST Microelectronics Pasquale Pistorio; il responsabile di Digital Academy della "Federico II" Antonio Pescapé.

«Racconteremo le storie di coloro che si battono per la dignità di un lavoro qualificato e qualificante qui – ha spiegato il direttore della testata Alessandro Barbano nel corso della conferenza stampa di presentazione -  ma anche le ragioni di coloro che sono stati indotti ad andarsene dall’Italia, che magari vogliono rientrare e che purtroppo non possono farlo”.

“Il saldo tra cervelli che vanno e cervelli che vengono è ancora tanto negativo – prosegue Barbano - e questo vuol dire che le politiche fin qui adottate non sono riuscite ad invertire una tendenza da cui dipende il recupero del divario Nord-Sud ma anche di una visione nazionale, di un Paese cioè veramente unito e non diviso in tante piccole patrie. Per questo abbiamo chiamato a confronto alcune delle istituzioni nazionali più importanti, il mondo accademico della ricerca, docenti ed economisti che rappresentano i saperi di tutta Italia e le istituzioni del territorio”.
La terza sessione della giornata prenderà il via alle 14:30 con la relazione presentata dal Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti. A seguire gli interventi degli editorialisti del Mattino Massimo Adinolfi e Isaia Sales, e di alcuni Onorevoli in rappresentanza delle varie forze politiche: Dorina Bianchi (Alternativa Popolare), Mara Carfagna (Forza Italia), Maria Chiara Carrozza (Partito Democratico), Stefano Fassina (Sinistra Italiana) e Roberto Fico (Movimento5Stelle).

Last modified on Sabato, 09 Dicembre 2017 17:58

finanziatoda nuovo