Lunedì, 04 Dicembre 2017 09:59

10 anni del Map, il direttore del Giffoni Experience: “Un luogo significativo per la cultura e la storia dei picentini”

Celebrare il decennale del Map (l’acronimo scelto per promuovere il Museo archeologico nazionale degli Etruschi di frontiera di Pontecagnano) richiamando il ruolo di catalizzatore culturale svolto dalla struttura nell’ambito della comunità picentina. È stata questa la chiave delle celebrazioni per il decimo compleanno del “Museo degli Etruschi di Frontiera”, alle quali ha preso parte, domenica 3 dicembre, anche il direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi.

Le iniziative, infatti, sono culminate in un convegno con i protagonisti della fase di progettazione e realizzazione del museo e dell’allestimento. Tra questi il direttore del Polo Museale della Campania, Anna Imponente; il sindaco del Comune di Pontecagnano, Ernesto Sica; l’assessora Lucia Zoccoli, il professore Luca Cerchiai; il presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo; l’ex sovrintendente Giuliana Tocco e la direttrice del Map, Luigina Tomay.

Un’occasione di festa ma anche di riflessione sulle potenzialità e obiettivi futuri dello spazio espositivo di via Luciana. Un luogo aperto a tutti, grandi e piccoli, come gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Picentia”, che hanno sfilato per le strade di Pontecagnano in un’ideale staffetta per raggiungere “il luogo più bello della città”. Ai ragazzi, inoltre, è stata presentata una videoinstallazione dedicata ai pezzi unici e “Imperdibili del Map”.

“Il Museo archeologico di Pontecagnano costituisce un luogo significativo per la cultura e la storia della nostra area - ha affermato Gubitosi - Gina Tomay, la brava ed entusiasta direttrice, ha sottolineato le particolarità e specificità del Map e ha chiesto più partecipazione e attenzione al territorio. È stato un grande piacere rivedere l’ex sovrintendente Giuliana Tocco, che nel suo intervento ha tracciato la storia degli scavi archeologici a Pontecagnano e nell’area dei Picentini, alla quale Giffoni appartiene. È un dovere di tutti conoscere le radici e la storia del nostro popolo. Giffoni Experience farà la sua parte per dare la giusta attenzione al Museo”.

finanziatoda nuovo