Giovedì, 16 Novembre 2017 10:07

La signora dello zoo di Varsavia arriva oggi nelle sale italiane

A interpretare la coraggiosa protagonista Jessica Chastain, ospite nel 2013 della 43esima edizione del Giffoni Film Festival. 

Il film è diretto da Niki Caro, in concorso al GFF nel 2003 con “La ragazza delle balene”.  

E’ Jessica Chastain – due volte candidata agli Oscar© e ospite della 43esima edizione del Giffoni Film Festival nel 2013 – la protagonista de La signora dello zoo di Varsavia (The Zookeeper's wife) da oggi, 16 novembre, nelle sale italiane. Distribuito da M2 Pictures, il film è tratto da una storia vera. A raccontare per la prima volta la vicenda di Antonina Żabińska è stata Diane Ackerman, autrice del best-seller omonimo edito da Sperling & Kupfer.

Un appuntamento al cinema imperdibile quello con Jessica Chastain, che nel 2013 ha solcato il blue carpet del Giffoni Experience, vincendo il Giffoni Experience Award e salutando così i Giffoners: “A casa riporto tutta l’energia che mi avete donato qui a Giffoni, la vostra calorosa accoglienza mi ha toccato il cuore”.

Il film è diretto da Niki Caro, regista neozelandese che nel 2003 ha presentato al Giffoni Film Festival il lungometraggio “La Ragazza delle Balene”, in concorso nella sezione Free to Fly (oggi Generator +13)  e  candidato agli Oscar©  nel 2004 per la migliore attrice protagonista, Keisha Castle-Hughes.

“La signora dello zoo di Varsavia” è ambientato nella Polonia del 1939, all’inizio della Seconda Guerra Mondiale. L’opera è ispirata alle vicende descritte nel diario personale di Antonina, custode dello zoo della capitale polacca insieme al marito, il dottor Jan Żabiński, interpretato da Johan Heldenbergh. A seguito della brutale invasione nazista la città viene bombardata, e i due si ritrovano da soli a salvare i pochi animali sopravvissuti nello zoo. A rendere la loro situazione ancora più difficile è la presenza di un nuovo capo zoologo nominato dal Reich, Lutz Heck, interpretato da Daniel Brühl.

Con  l’inizio delle persecuzioni degli ebrei, Antonina e Jan decidono che non possono più stare a guardare, e cominciano a collaborare in segreto con la Resistenza, sfruttando anche la struttura dello zoo, luogo pieno di gabbie e gallerie ideali per poter mettere in salvo delle vite umane. “La signora dello zoo di Varsavia” racconta la loro eroica storia e mostra come i due coniugi non abbiano esitato a mettere in pericolo se stessi e i propri figli per salvare quante più persone possibili.

Last modified on Giovedì, 16 Novembre 2017 10:28