Venerdì, 10 Novembre 2017 14:26

Giffoni e Campagna: nel Museo “Testimoni del Tempo” uno spazio dedicato al Maestro Gelsomino D’Ambrosio

Un’accoglienza calorosa e densa di emozione quella che ha contraddistinto la visita del direttore del Giffoni Experience (Gex), Claudio Gubitosi, al comune di Campagna (SA). Su invito del sindaco Roberto Monaco e dal consigliere comunale Cosimo Tommasiello il direttore del Gex ha dato via, mercoledì 8 novembre, a un viaggio nella città nascosta tra i monti Picentini. La giornata è iniziata con una commovente visita al Museo Itinerario della Memoria e della Pace “Giovanni Palatucci”, diretto da Marcello Naimoli. Campagna, infatti, ha ospitato centinaia di ebrei e prigionieri politici in seguito alla emanazione delle leggi razziali durante la Seconda Guerra Mondiale. “Il museo è la testimonianza di un’epoca terribile e barbara che contiene tracce di uno dei momenti più bui della nostra umanità - afferma Gubitosi – una storia che merita rispetto e a cui tutti dovremmo guardare con attenzione”.

Non è mancato il confronto con gli studenti del territorio: “Un momento come sempre di arricchimento con coloro che amo definire non solo ragazzi, ma uomini e donne in costruzione”, continua il direttore Gubitosi. “Ho incontrato alcuni ex-giurati che ho ‘intervistato’ dopo la proiezione del video-diario dedicato al Giffoni 2017. Gli istituti hanno anche voluto donarmi un momento simpatico che ho molto apprezzato, presentandomi alcune testimonianze della loro attività teatrale”.

La visita nella città di Campagna, sotto la guida del suo primo cittadino, ha interessato anche luoghi mozzafiato come l’Eremo di San Michele, una struttura del 1300 restaurata e prossima all’inaugurazione. “Un tesoro nascosto e a me completamente sconosciuto, imponente, maestoso, che si appresta ad accogliere Università e attività culturali diverse - aggiunge il direttore del Gex - che bello vedere un luogo magico, antico, epico, oggi rinato dall’oblio. È sicuramente un miracolo incredibile che siamo stati capaci di fare con l’utilizzo dei fondi europei e regionali”.

Tra i confronti che si sono alternati durante l’arco della giornata anche quello con associazioni e imprenditori locali. Lo spirito dell’incontro è stato quello di trovare delle possibili sinergie tra il Gex e le realtà culturali e imprenditoriali di Campagna. “Ho preso l’impegno di rivederci presto – puntualizza Gubitosi - il prossimo passo sarà quello di creare un gruppo di giovani che formeremo per la gestione delle attività e degli eventi, primo fra questi la famosa Chiena”.

Un legame profondo quello con la città di Campagna perché casa di una persona fondamentale per la storia di Giffoni: “Gelsomino D’Ambrosio, l’autore del brand e dei manifesti più belli del nostro Festival, è nato qui - aggiunge il direttore del Gex - ho sofferto molto per la sua scomparsa, insieme abbiamo vissuto una delle più belle avventure creative in assoluto: è riuscito a sintetizzare in poche immagini la nostra potenza comunicativa. Venti anni di rapporto non si possono dimenticare e nel Museo “Testimoni del Tempo” è previsto uno spazio a lui dedicato”. Poi conclude ringraziando “le tante organizzazioni che mi hanno fatto dono di libri e testi, il Forum dei Giovani, la Protezione Civile e quanti hanno reso felice questa giornata”.

Last modified on Venerdì, 10 Novembre 2017 17:13

finanziatoda nuovo