Giovedì, 21 Settembre 2017 10:24

“Noi siamo tutto”: da oggi nelle sale italiane l’amore impossibile che ha conquistato i giurati

A due mesi esatti dall’anteprima nazionale che ha fatto innamorare il pubblico della 47esima edizione del Giffoni Film Festival arriva oggi - 21 settembre - nelle sale italiane “Noi siamo tutto” (Everything, Everything) il nuovo dramma romantico targato Warner Bros. Pictures. A Giffoni l’attesissimo film era stato presentato direttamente dal  giovane protagonista: Nick Robinson.

"Mai mi sono sentito tanto benvenuto ad un festival in vita mia quanto oggi qui con voi - aveva detto ai giffoners - sono onorato di far parte del primo progetto ‘young adult’ dedicato ad una coppia interraziale realizzato per un grande studio di produzione. Sono emozionato all'idea di mostrarvelo, non avrei mai immaginato questa accoglienza".

Diretto da Stella Meghie e basato sull’omonimo romanzo di Nicola Yoon (edizione italiana Sperling & Kupfer), diventato in pochissimo tempo best-seller, “Noi siamo tutto” è  una delicata e apparentemente impossibile storia d’amore. Maddy (Amandla Stenberg) è una diciottenne intelligente e brillante, costretta a vivere isolata in casa propria a causa di una malattia. La sua vita cambia quando un ragazzo di nome Olly (Nick Robinson) diventa il suo vicino di casa. L’amore tra i due sboccia nonostante le difficoltà: il sentimento che li lega è così forte da contrastare anche la malattia.

"Finalmente posso conoscervi dal vivo - aveva continuato lo scorso luglio Robinson - ho creduto in questo film fin dal principio e mi sono impegnato per rendere giustizia a quella meraviglia di libro che ha scritto Nicola Yoon per fare in modo che la figlia, nata in una famiglia birazziale, si sentisse finalmente rappresentata".

Rivelazione al Sundance Film Festival del 2013 per la sua interpretazione in “The Kings of Summer”, Nick Robinson, nonostante la sua giovane età, ha già alle spalle una carriera ricca di successi, prestando il volto a personaggi diversi e, a volte, complicati. Dal ricco 18enne con problemi di droga, raccontato dal regista Rob Reiner nel drammatico “Being Charlie”, al colossal “Jurassic World” (2015), il quarto capitolo della saga cinematografica di “Jurassic Park”, in cui recita accanto a Chris Pratt e Judy Greer: l’attore americano vanta un curriculum di tutto rispetto. Presto tornerà al cinema con “Simon vs. The Homo Sapiens Agenda” (attualmente in produzione) in cui vestirà i panni di Simon Spier, un giovane pronto a fare i conti con la propria omosessualità. Il film, ispirato a un romanzo di Becky Albertalli, è diretto da Greg Berlanti e vedrà Robinson protagonista accanto a Jennifer Garner, Tony Hale e Katherine Langford.

Last modified on Giovedì, 21 Settembre 2017 10:42

finanziatoda nuovo