Venerdì, 21 Luglio 2017 10:10

Film in concorso 21 luglio

L’amicizia, presunta o tale. Droga, tanto mistero e la ricerca della felicità al centro dei titoli in concorso venerdi 21 luglio.Si parte alle ore 10 in Sala Truffaut con THE LION GIRL (Norvegia, 2016), il film diretto da Vibeke Idsøe e dedicato ai Generator +13, è basato sul best seller The lion woman che racconta la storia di Eva nata con un corpo completamente ricoperto di peli. Allo stesso orario, in Sala Lumièr, spazio ai Generator +18 con WINFRIED (Germania, 2016), il corto di Jana Lenhard, Christopher Vogt e Victoria Sandvoß che racconta la sfrenata ricerca della felicità di Winfried. A seguire (Sala Lumière, 10:15) la proiezione di GARDEN LANE (Svezia, 2017) il primo lungometraggio del regista svedese Olof Spaak: Eric ed Elin si lasciano andare ai ricordi di una magica estate quando erano solo dei bambini e i loro genitori facevano uso di droghe.

Per pochi, violenti ma bellissimi mesi, vissero tutti insieme come una famiglia ma quando vengono separati Eric ed Elin devono lottare per sopravvivere e imparare a vivere. Tre i film previsti per le 14.30: in Sala Truffaut (Generator +16) HANDSOME DEVIL (Irlanda, 2016) di John Butler che racconta l’amicizia travagliata tra Conor e Ned, in Sala Alberto Sordi (Elements +10) ROOM 213 (Svezia, 2017) di Emelie Lindblom che rivela i misteri della stanza 213 e del fantasma che vaga per i corridoi, in Sala Lumière (Elements +6) THE CHILDREN OF GENGHIS (Mongolia, 2017) diretto da Zolbayar  Dorj che narra la tradizione dei cavalli di corsa del popolo mongolo attraverso la storia di Bold, Dorj e Byambaa. Dalle 19, in Sala Alberto Sordi, toccherà ai piccoli Elements +3 giudicare otto dei cortometraggi in concorso. Si parte con DARK, DARK WOODS (Danimarca, 2017) di Emilie Gignoux che racconta le avventure della principessa Maria stanca della monotonia della vita reale, a seguire le conquiste dell’orso giocherellone Teddy in EASYGOING TEDDY (Croazia, 2017) di Tomislav Gregl. Passando per LOONEY FOODZ! (Italia, 2017) del regista italiano Paolo Gaudio che in questo corto prova a dare cuore, anima e parola alle bevande e ai cibi dei frigoriferi di un condominio e THE PENGUIN (Francia, 2016) di Pascale Hecquet che racconta invece il viaggio verso i Tropici di un pinguino stanco del freddo del Polo Nord. E ancora, THE POCKET MAN (Francia, 2016) di Ana Chubinidze e della valigia che segna l’amicizia tra un vagabondo ed un vecchio cieco. Per concludere con SABAKU (Netherlands, 2016) di Marlies van der Wel che racconta la storia di Sabaku e del suo amico bufalo, THE SLED (Russia, 2016) di Olesya Shchukina che mostra invece le scoperte di un curioso scoiattolo e TOINE (Francia, 2016) di Hays Narbonne Aymeric che narra le vicende di un contadino costretto a letto dopo un incidente e di sua moglie.

Last modified on Venerdì, 21 Luglio 2017 11:51

locandina otzi