Lunedì, 25 Maggio 2015 12:00

Gubitosi: "Ragazzi, la Multimedia Valley è il vostro futuro"

Il futuro di Giffoni da “Experience” a “Opportunity” prende forma con i lavori in corso per la Multimedia Valley e il direttore Claudio Gubitosi ha voluto condividere la nuova visione del brand Giffoni con gli allievi degli istituti scolastici di Giffoni Valle Piana, ospiti questa mattina di un incontro speciale. Un appuntamento promosso per far vedere, sentire e capire ai ragazzi “cosa sta succedendo nella vostra città”, come ha spiegato l'ideatore e fondatore del GFF. “Dobbiamo scambiarci stimoli reciproci – ha rimarcato Gubitosi - per non vivere più Giffoni come un evento estivo fatto solo di film, musica e grandi star internazionali. Dovete essere protagonisti assoluti di un progetto che è già futuro”.

Il futuro di Giffoni da “Experience” a “Opportunity” prende forma con i lavori in corso per la Multimedia Valley e il direttore Claudio Gubitosi ha voluto condividere la nuova visione del brand Giffoni con gli allievi degli istituti scolastici di Giffoni Valle Piana, ospiti questa mattina di un incontro speciale. Un appuntamento promosso per far vedere, sentire e capire ai ragazzi “cosa sta succedendo nella vostra città”, come ha spiegato l'ideatore e fondatore del GFF. “Dobbiamo scambiarci stimoli reciproci – ha rimarcato Gubitosi - per non vivere più Giffoni come un evento estivo fatto solo di film, musica e grandi star internazionali. Dovete essere protagonisti assoluti di un progetto che è già futuro”.

La Multimedia Valley sarà, infatti, la più grande area della creatività e della cultura del Sud d’Italia, un incubatore di idee e progetti innovativi,che si stenderà su una superficie di 40mila mq ed ospiterà, tra l’altro, un museo in cui custodire i cimeli di inestimabile valore raccolti in 45 anni di storia del Giffoni, tra cui le lettere e le testimonianze di grandi registi. Nella Multimedia Valley sorgeranno inoltre 3 sale in e un'arena di 8mila posti destinata ad accogliere grandi concerti.

Un grande patrimonio da vivacizzare, dunque, ancor più attraverso le nuove tecnologie che oggi trovano spazio in Giffoni Innovation Hub, anima digitale del Gex che presto potremo apprezzare in film d'animazione in 3d, prodotti dal dipartimento digitale del festival.

“Internazionali per scelta, territoriali per vocazione: nessun vento ci potrà sradicare, dalle radici è nato il nostro successo”, ha ricordato Gubitosi ai ragazzi nati in un territorio che ha sempre risposto bene ai suoi stimoli emozionali e ad una visione “che ci ha permesso – ha aggiunto – di avere un finanziamento di 38 milioni di euro. Non smetterò mai di essere innamorato di quest'idea ma ho sempre voglia di distruggerla per farne qualcosa di nuovo”.

Protagonisti da sempre di un'idea che ha prodotto sviluppo e benessere i ragazzi, in primis quelli di Giffoni a cui Gubitosi ha rivolto un chiaro invito: “Guardatevi intorno, andate pure a studiare fuori, ma poi tornate a Giffoni. Ci stiamo aprendo a nuove figure professionali. Fate in modo che il vecchio si integri col nuovo. C'è tanto lavoro da fare. La Multimedia Valley sarà di tutti coloro che avranno voglia di essere se stessi e impegnarsi per questo Paese”.

 “Questo è il vostro territorio, compete a voi, l'ignoranza non è più contemplata. Studiate l'inglese e le nuove tecnologie” l’ulteriore monito, rimarcato anche dal dirigente scolastico del “Gian Camillo Glorioso”, Renzo Stio.

“Quel futuro che vedete vuoto – ha concluso Gubitosi –  va riempito con curiosità. Recupereremo un'identità che in Campania adesso non c'è. Io amo ciò che faccio, desidero e soffro per ciò che faccio, affinché per voi tutto ciò non sia solo un festival, ma la missione di chi vi vuole aquile”.

 

Last modified on Venerdì, 18 Marzo 2016 12:02

finanziatoda nuovo