F.A.Q.

1. Forma Giuridica del GIFFONI FILM FESTIVAL
Il Giffoni Film Festival nasce nel 1971 da un' idea dell'attuale direttore artistico Claudio Gubitosi. Nel 1974 la rassegna di cinema per ragazzi diventa un ente autonomo no profit con la denominazione di Ente Autonomo Festival Internazionale del Cinema per i Ragazzi.

2. Qual è la sede del GFF?
Il GFF ha sede a Giffoni Valle Piana, una piccola città di circa 12mila abitanti nel Sud Italia.

3. Brevi notizie su Giffoni Valle Piana e sulla Regione Campania
Giffoni Valle Piana si trova a pochi chilometri dalle città di Salerno e Napoli ed è al centro di un’aera ricca di storia, cultura e tradizioni: la Regione Campania. Oltre alle bellezze paesaggistiche della Costiera Amalfitana e delle isole di Capri e Ischia, offre testimonianze della sua storia millenaria con i siti archeologici di Pompei, Ercolano e Paestum.

4. Le Istituzioni che sostengono il Giffoni Film Festival
Il GFF gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana ed è sostenuto dalla Regione Campania, dal Ministero dei Beni Culturali, dalla Provincia di Salerno, dal Comune di Giffoni Valle Piana e dalla Camera di Commercio di Salerno. Ogni anno, a contribuire alle molteplici attività del festival, intervengono anche diversi sponsor privati.

5. Qual è la “missione” del Giffoni Film Festival?
Il compito principale del Festival è quello di promuovere la più interessante produzione cinematografica internazionale destinata ai ragazzi e ai giovani. Attraverso le sue proposte, il GFF contribuisce attivamente alla formazione di un pubblico più attento e più critico. Allo stesso tempo, attraverso le sue molteplici iniziative, il GFF mantiene un rapporto costante con il suo pubblico di riferimento. Questo fa del GFF un osservatorio privilegiato sulle tendenze, le aspettative, le evoluzioni culturali e sociali delle giovani generazioni.

6. Quali progetti collaterali realizza sul piano sociale?
In quanto osservatorio sul mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, il GFF non può esimersi da un impegno diretto a favore del miglioramento delle condizioni di vita delle giovani generazioni. È per questo che partecipa, con varie modalità, a progetti nazionali ed internazionali che puntano a informare, formare e sostenere i ragazzi.

7. Come si è sviluppata l’idea del festival oltre i confini regionali?
La riconosciuta professionalità e la qualità dei progetti ha attirato sul GFF l’interesse di organismi pubblici e privati a livello nazionale ed internazionale. Al festival sono richiesti vari modelli di collaborazione, dai semplici consigli o suggerimenti cinematografici fino alla più complessa richiesta di organizzare un eventi. Tutto ciò ha portato il marchio GFF oltre i confini regionali e nazionali. Oggi il GFF è diventato un’agenzia culturale che produce iniziative durante tutto l’anno, esportando la sua “idea” con progetti realizzati in Italia e all’estero.

8. Cosa affascina i giovani e gli ospiti che arrivano a Giffoni?
L’energia che ricevono ed esprimono, la fiducia e la responsabilità a loro assegnate, l’atmosfera che vivono a Giffoni, unica ed indimenticabile. Durante i giorni del festival oltre 3000 giurati vedono film di altissima qualità, discutono temi a volte forti e complessi. Il cinema è il punto di partenza, lo strumento più adatto per offrire stimoli e spunti giusti attraverso un linguaggio universale.

9. Come questa idea ha contribuito a effettuare un processo di crescita dell’area in cui il GFF ha la sua sede storica?
Il GFF è un progetto complesso e pertanto ha la necessità di sostenersi su basi solide. Tali basi vengono garantite anche attraverso un forte legame con il territorio in cui ha la sua sede storica. Il territorio ha fornito al festival l’humus culturale in cui l’idea è nata e si è sviluppata, le istituzioni locali gli forniscono il sostegno fondamentale, la maggior parte degli uomini e delle donne che danno vita al progetto provengono dal territorio. Allo stesso tempo il GFF contribuisce con la sua presenza, e le sue attività, alla crescita culturale ed economica dell’area. Non solo: uno degli obiettivi storici del Giffoni Film Festival è stato quello di diventare un marchio riconosciuto in tutto il mondo, un marchio legato al territorio e, quindi, capace di promuovere anche la propria area di appartenenza oltre i confini nazionali.

10. Perché il Giffoni Film Festival è leader nel mondo in questo settore?
Con più di 40 anni di storia “infinita” il Giffoni Film Festival è certamente il più autorevole e complesso esempio di Festival al mondo. Col passare degli anni è divenuto anche una agenzia internazionale della cultura giovanile. Questo proprio per la sua specifica scelta creativa di studiare, ricercare, anticipare tendenze, offrire proposte valide ai più giovani. L’interesse per i giovani autori internazionali, la qualità dei film presentati e il saper riunire così tante nazioni e culture, hanno reso Giffoni leader incontrastato nel settore del children a del family.

11. Quali sono i film che il Giffoni Film Festival seleziona?
L’elemento chiave che caratterizza il Giffoni Film Festival è la straordinaria qualità dei film selezionati. Per ciascuna sezione vengono scelti accuratamente i prodotti più adatti alla sensibilità della fascia d’età di riferimento. Se per i bambini più piccoli sono più numerose le opere che lasciano volare liberamente la loro immaginazione o che li trascinano in avventure fantastiche, per i più grandi (dai 13 anni in su) vengono preferite opere capaci di raccontare in modo realistico e credibile i tormenti, le inquietudini, le gioie e le grandi emozioni che solo l’adolescenza sa dare. Il mondo dei ragazzi che si legge nei film di Giffoni è un mondo vero, reale, a volte fantastico, ma in ogni caso capace di aiutare i ragazzi a comprendere meglio se stessi e magari a sciogliere alcuni dei loro infiniti perchè.

12. Cosa succede dopo il Festival?
Oltre ad essere un talent scout di successo per giovani registi emergenti, il Giffoni Film Festival è un ottimo veicolo per promuovere le produzioni all’interno del circuito cinematografico mondiale.. Attraverso le iniziative realizzate con le scuole italiane e con gli studenti di tutto il mondo i film di Giffoni continuano ad essere visti per tutto l’anno.

13. Da chi è composto lo staff?
A costruire il successo di Giffoni c’è un team affiatato e competente costituito per la maggior parte da professionisti che hanno meno di 35 anni e che si sono formati all’interno stesso del GFF. Il festival dunque, negli anni, non ha avuto solo la funzione di agenzia culturale ma anche di struttura formativa per nuove professionalità. Inoltre la maggior parte dei componenti dello staff proviene da Giffoni, dalla provincia e dalla Regione. Questo elemento costituisce certamente un punto di forza: a differenza di altri eventi che vengono organizzati da personale che non conosce bene l’area in cui opera e che vi soggiorna solo per il periodo delle manifestazioni organizzate, lo staff di Giffoni vive nella cittadina, ne conosce i pregi e i difetti, è direttamente interessato allo sviluppo del festival e dell’area.

14. Qual è la missione internazionale del GFF?
Il progetto culturale del GFF, fondato sull’interazione tra cinema e ragazzi, può essere esportato nei suoi elementi essenziali (proiezioni, incontri, workshop) in qualunque parte del mondo. Ovviamente nel momento in cui il format viene esportato in un diverso contesto, viene modificato secondo le esigenze specifiche dell’area in cui il progetto viene innestato.

15. Il futuro del GFF?
La sfida alla produzione con il completamento della Cittadella del Cinema e il finanziamento della Giffoni Multimedia Valley. Questo nuovo percorso entra di prepotenza nella filiera della produzione, di educational, format, animation e quant’altro, sempre legato al genere childrens e family. E ancora, Museo, Cineteca, Campus, dove studenti di ogni parte del mondo possono trovare il luogo ideale della formazione, culturale, tecnica e professionale. Il futuro è anche nella espansione delle iniziative sia in Italia che all’estero. In Italia, incrementare il rapporto con gli istituti di formazione. All’estero cooperare a più livelli sia nelle aree geografiche già sostenute da una costante qualità di offerta culturale che nelle aree dove il cinema di Giffoni può diventare un grande “bisogno” di comprendere conoscere, volare.

Read 17241 times Last modified on Venerdì, 28 Marzo 2014 12:29

finanziatoda nuovo