I AM KALAM

Section: Edition 2010

Synopsis

Chhotu is an inventive and poor child who in order to support his family works in a food stall during the day and spends his evenings reading books he has gathered. He dreams of getting an education and commanding his destiny. On a day he encounters the local prince. The pauper is captivated at the sight of the crisp prince’s tie, while the prince is mesmerized by the camel the pauper has tamed. A friendship is struck between the two which defies the class barriers. One day, upon hearing a speech from Abdul Kalam, the former President of India, Chhotu vows to change his future. Just like him, Kalam suffered hardships as a child but through his determination mapped his own course. From that day the lad drops the name Chhotu, used to identity labouring boys across India, and adopts the alias Kalam. Like the former President, he pledges to become a hero. He is aided by his friend prince Ranvijay.

 

Sinossi

Chhotu è un ragazzo povero e molto intelligente che, per mantenere la sua famiglia, lavora in un umile ristorante durante il giorno e passa le serate a leggere i libri che riesce a recuperare. Il suo sogno è ottenere un'istruzione per divenire padrone del suo destino. Quando incontra il giovane principe del villaggio, è colpito dalla sua bella cravatta, mentre il principe sembra ipnotizzato dal cammello domato da Chhotu. Tra i due ragazzi nasce un’amicizia che sfida le barriere di classe. Un giorno, Chhotu ascolta affascinato un discorso di Abdul Kalam, ex presidente dell'India, che ha sofferto come lui grandi disagi da bambino, ma è riuscito a cambiare vita con la sua determinazione. Da quel giorno Chhotu cambia il suo nome – usato per chiamare i ragazzi indiani costretti a lavorare – con quello di Kalam. Come l'ex presidente, intende impegnarsi a diventare un eroe. Ad aiutarlo, il suo fedele amico, il principe Ranvijay.

 

i am kalam regNila Madhab Panda
He is one of India’s emerging generation of innovative young filmmakers who are leading the Indian “new wave” cinema which is changing the face of Bollywood. He is one of the final three of “India’s creative future” in 2007 and achieved the “Longest Journey Award” from British Council. His films have won him various awards and he has served on the juries of several national and international film festivals. In 1998 he founded Eleeanora Images, a multimedia organisation. He is founder and executive director of the “India Screenwriting Lab” in partnership with Performing Arts Lab, London, to create quality scripts in Indian Cinema.

Nila Madhab Panda
Fa parte della nuova generazione di giovani registi che stanno guidando la nouvelle vague del cinema indiano verso la trasformazione di Bollywood. È stato uno dei tre finalisti del premio India’s Creative Future del 2007, e ha ricevuto il premio Longest Journey dal British Council. Ha conquistato numerosi riconoscimenti con i suoi film, ed è stato giurato di festival indiani e internazionali. Nel 1998 ha creato la casa di produzioni multimediali Eleeanora Images. È fondatore e produttore esecutivo dell’India Screenwriting Lab, che lavora – in collaborazione con il Performing Arts Lab di Londra – allo sviluppo di sceneggiature di qualità per il cinema indiano.

 

Director’s statement
“The dream is not what you see in sleep. Dream is which does not let you sleep». «Let us sacrifice our today so that our children can have a better tomorrow». «It is essential that we enlighten and create widespread awareness of education among all sections of society particularly in rural areas and among the urban poor». All the three quotations above are of former President of India Abdul Kalam. It was this vision of his about taking education to all the deprived millions in India that sparked the idea of I AM KALAM”.
“I AM KALAM is a story of struggle that I have faced and observed since my own childhood. The film celebrates the survival of the human spirit against overwhelming odds. It could be a story from any developing country and especially with a colonial past. I started my career in filmmaking, working intensively on the issue of child labour. I understood that it is an inheritance of an exploitative structure that profits from cheap labour without any responsibility. I AM KALAM is also a film where there is no use of any unnecessary props, is done in a simple style of storytelling, a tradition established by Satyajit Ray”.

 

Dichiarazioni del regista
“«Il sogno non è ciò che vediamo quando dormiamo, ma ciò che non ci fa dormire». «Lasciateci sacrificare il nostro presente affinché i nostri figli possano avere un futuro migliore». «È essenziale che accendiamo e diffondiamo il risveglio dell’educazione fra tutti i settori della società, specialmente nelle zone rurali e tra i poveri delle città». Queste sono tre citazioni dell’ex presidente dell’India Abdul Kalam. Da questa visione della necessità di offrire un’istruzione a milioni di indigenti indiani è nata l’idea di I AM KALAM”.
“Quella di I AM KALAM è la storia di una lotta che ho affrontato e osservato fin dalla mia infanzia. Il film celebra la sopravvivenza dello spirito umano contro forze e differenze insormontabili. È una storia che potrebbe venire da qualsiasi Paese in via di sviluppo o con un passato coloniale. Ho iniziato la mia carriera da regista lavorando sul problema del lavoro minorile. Ho capito che questo problema è l’eredità di una struttura di sfruttamento priva di scrupoli che trae vantaggio dall’uso di manodopera a basso costo. I AM KALAM è anche un film privo di inutili orpelli, realizzato con uno stile narrativo semplice, secondo una tradizione creata dal regista indiano Satyajit Ray”.

 

Production
Eleeanora Images Private Limited
Smile Foundation
www.smilefoundationindia.org

 

World sales
Festival contact
IDream Independent Pictures
www.idreamindependent.com

 

Original Title I AM KALAM
Category Official Competition
Section Elements +10
Tipology Feature Film
Duration 87'
Production Year 2010
Nationality India
Directed by Nila Madhab Panda
Screenplay Sanjay Chouhan
Script Sanjay Chouhan
Director of photography Mohana Krishna
Editor Prashant Naik
Production Design Sanjoy Dasgupta
Costume Design Narender Singh, Barnali Rath
Sound Kaamod Kharade
Music Susmit Bose
Main cast Harsh Mayar (Chhotu)
Hussan Saad (Ranvijay)
Gulshan Grover (Bhati)
Beatrice Ordeix (Lucie)
Pitobash (Laptan)
Meena Mir (la madre di Chhotu/mother of Chhotu)
Produced by Nila Madhab Panda

finanziatoda nuovo