THE STORY OF ME

Section: Edition 2010

Synopsis

The youngest of 10 brothers, Roberto showed a special talent to tell stories, by changing through narrative his own experiences about frustration into beautiful and touching fables. At age 6, the boy filled with imagination goes to live in a newly opened government institution, which main goal is to help young and poor children. His mother takes him there believing it will guarantee a better future for her child. But the reality of the institution is very different from what was advertised on TV. Roberto, little by little, loses hope. At age 13, after hundreds of escapes, he's considered "irrecoverable", in the words of the headmaster of the facility. However, Roberto proves to be a challenge to the French pedagogue Margherit, who comes to Brazil to work on a research. Determined to make the boy her object of study, she tries to get closer to him. At first, Roberto struggles, but after a traumatic experience, he looks for shelter in Margherit's home. What comes out of it is a relationship based on friendship and tenderness, that will put Roberto's disbelief in his future at check and will challenge Margherit to keep her beliefs.

 

Sinossi

Ultimo di 10 fratelli, Roberto mostra un talento speciale per raccontare storie. Attraverso il racconto, il bambino trasforma le proprie frustanti esperienze in favole belle e commoventi. A 6 anni Roberto va a vivere in un istituto governativo di recente apertura, il cui scopo principale è quello di aiutare giovani e bambini poveri. Sua madre lo accompagna all’istituto credendo di garantire, in questo modo, un futuro migliore al suo bambino. Ma la realtà dell’istituto è molto diversa da ciò che è stato pubblicizzato in televisione. Roberto, a poco a poco, perde la speranza. A 13 anni, dopo centinaia di tentativi di fuga, è considerato “irrecuperabile” dalla preside della struttura. Tuttavia, Roberto si rivela una sfida stimolante per una pedagogo francese, Margherit, giunta in Brasile per compiere una ricerca. Determinata a fare del ragazzo il suo oggetto di studio, la donna cerca di creare un contatto con lui. In un primo momento Roberto si sottrae ma, dopo una esperienza traumatica, cerca rifugio a casa di Margherit. I due costruiranno un rapporto basato su amicizia e tenerezza, che metterà a dura prova la sfiducia di Roberto nel futuro e costituirà per Margherit una sfida a persistere nelle proprie convinzioni.

 

the story of me regLuiz Villaça
Trained as advertising director, Luiz directed 500 films for the best agencies of the country between 1990 and 2005. In 1999, he debuts as cinema director with POR TRÁS DO PANO that received several national and international awards. In 2003 he directed his second film, the romantic comedy CRISTINA QUER CASAR. In 2000 he directed for the TV Globo a successful series RETRATO FALADO. Among many series he directed for Globo there are: ÁLBUM DE CASAMENTO, DIAS DE GLÓRIA, FAZENDO HISTÓRIA, COPAS DE MEL e TE QUIERO AMÉRICA.

 

Luiz Villaça
Formatosi come pubblicitario, ha diretto 500 lavori per le migliori agenzie del Brasile tra il 1990 e il 2005. Nel 1999 debutta come regista con il film POR TRÁS DO PANO per il quale riceve numerosi premi nazionali e internazionali. Nel 2003 dirige il secondo lungometraggio, la commedia romantica CRISTINA QUER CASAR. Per la rete Globo, ha realizzato nel 2000 una serie di grande successo, RETRATO FALADO. Tra le altre serie da lui realizzate per Globo ricordiamo: ÁLBUM DE CASAMENTO, DIAS DE GLÓRIA, FAZENDO HISTÓRIA, COPAS DE MEL e TE QUIERO AMÉRICA.

 

Director’s statement
“The biggest difference between Roberto Carlos and other troubled young people told by Brazilian cinema is the fact that he had a good education and a family until the age of six years. What happened in those six years has allowed his further transformation. And this transformation was made possible by the emotional push represented by Margherit. The best thing is that Roberto lives on the other side of the world but, when he returned to Brazil, he receives a fundamental gift from Margherit: his mother's address which will give him the possibility to find her and help her”.

 

Dichiarazioni del regista
“La più grande differenza tra Roberto Carlos e altri ‘ragazzi difficili’ raccontati dal cinema brasiliano sta nel fatto di avere avuto una buona formazione e aver vissuto in famiglia fino all'età di sei anni. Quello che è accaduto in quei sei anni gli ha permesso la successiva trasformazione. E questa trasformazione è resa possibile dalla spinta affettiva rappresentata da Margherit. La cosa più bella è che Roberto vive dall’altro capo del mondo ma quando ritorna in Brasile riceve da Margherit un dono fondamentale per la sua vita: l’indirizzo di sua madre che gli consentirà di ritrovarla e di aiutarla”.

 

Production
Ramalho Filmes

Nia Filmes

 

Worlds sales

Festival contact
elo Company

www.elocompany.com

 

Original Title O CONTADOR DE HISTÓRIAS
Category Official Competition
Section Generator +13
Tipology Feature Film
Duration 110'
Production Year 2009
Nationality Brazil
Directed by Luiz Villaça
Screenplay Mauricio Arruda, José Roberto Torero, Mariana Veríssimo, Luiz Villaça
Script Mauricio Arruda, José Roberto Torero, Mariana Veríssimo, Luiz Villaça
Director of photography Lauro Escorel
Editor Umberto Martins
Production Design Valdy Lopes
Costume Design Cássio Brasil
Sound Leandro Lima
Music André Abujamra, Marcio Nigro
Main cast Marco Antonio (Roberto Carlos, 6 anni/Roberto Carlos, 6 years)
Ju Colombo (la madre di Roberto/Roberto's Mother)
Victor Augusto da Silva (Cabelinho de Fogo)
Maria de Medeiros (Margherit)
Chico Díaz (Camelô)
Malu Galli (Psicóloga)
Produced by Francisco Ramalho Jr.

finanziatoda nuovo