Musei Archeologici di Salerno e Pontecagnano - Museo Diocesano

Accanto agli insediamenti più noti della provincia di Salerno, come Paestum e Velia, che per la monumentalità e la straordinarietà del loro patrimonio archeologico attraggono la fetta maggiore del turismo culturale, c’è una fitta rete di Parchi archeologici, di Musei e Antiquaria che consente di conoscere, attraverso le esemplificazioni offerte nelle esposizioni, la storia del territorio.

Giffoni Experience, da sempre attento alle realtà locali, promuove tre siti in particolare, Museo Archeologico di Pontecagnano, il Museo Archeologico Provinciale di Salerno e il Museo Diocesano. Il primo, intitolato agli ‘Etruschi di Frontiera’, raccoglie reperti provenienti dal centro villanoviano ed etrusco-campano di Pontecagnano e numerosi ritrovamenti giffonesi.

Un patrimonio di inestimabile valore, il cui nucleo più consistente è rappresentato dai reperti provenienti dalle oltre 9000 sepolture scavate nelle necropoli di Pontecagnano negli ultimi cinquant’anni. Il secondo, istituito nel 1927, raccoglie i più importanti reperti provenienti da tutto il territorio provinciale di Salerno.

Un percorso che ripropone le principali correnti culturali che si sono affermate in Campania dalla preistoria all’epoca romana, con un focus sugli aspetti del costume maschile e femminili. Il Museo Diocesano del Duomo di Salerno ha sede nell’antico ex seminario arcivescovile che fu l’ultima sede della scuola medica salernitana ed è punto di riferimento importante per la conoscenza della storia e della cultura campana dal medioevo al XVIII secolo.

Il GeX, con il dipartimento digitale, produrrà una serie di progetti speciali per promuovere questi tre importanti siti culturali.

finanziatoda nuovo