logo 1984Una rassegna monografica è dedicata al cinema cinese, così diverso e affascinante da conquistare i giovani spettatori. Ling Zhong, ambasciatore della Cina Popolare, visita il Festival.

Nella sezione Meccoli viene presentato il film ZAPPA di Bille August, mentre in concorso il francese Michel Deville propone LA PETITE BANDE.

La Nocciola d’Oro è, quest’anno, riservata a MARIO MONICELLI, PETER USTINOV (presente a Giffoni), al settimanale per ragazzi Topolino e a Steven Spielberg che, impossibilitato a partecipare, invia dagli Stati Uniti un bellissimo videomessaggio in 16 mm.

L’84 è anche l’anno che segna il trasloco delle soirée da piazza Umberto I a Piazza Annunziata, dove è possibile allestire un'arena di circa 2000 posti a sedere che prenderà il nome di Maison Lumière.

La Regione Campania istituisce, con una Legge Regionale unica nel suo genere, un finanziamento annuale che darà linfa vitale all’organizzazione.

Da questa edizione, e fino al 1988, il manifesto del festival viene scelto tramite un concorso riservato agli studenti di tutte le scuole superiori d’Italia.

finanziatoda nuovo