logo 1980Il quotidiano Il Mattino conferma l’attenzione per la crescita qualitativa del Festival di Giffoni dedicando alla manifestazione l’inserto speciale Il Mattino Illustrato. Tuttavia, il nuovo Ministro del Turismo e Spettacolo Bernardo D’Arezzo riduce drasticamente i finanziamenti. Gubitosi reagisce con lo sciopero della fame, i negozi di Giffoni restano chiusi e ai balconi dei palazzi compaiono lenzuola bianche con scritte di protesta.

Presto una tragedia maggiore si abbatte sull'intera Campania. Il terremoto del 23 novembre rade al suolo interi paesi dell’Irpinia. Giffoni è al confine con la zona maggiormente colpita. Il Festival, la cui sede è dichiarata inagibile, si mobilita e lancia una raccolta di fondi fra gli immigrati all’estero.

finanziatoda nuovo